Le temperature miti ci stimolano a fare delle lunghe passeggiate e a trascorrere qualche momento in allegria.
Il Nonno pasticciere ama divertirsi in cucina e non solo, attraverso il web ha raccolto per voi tanti suggerimenti per farvi passare qualche ora in completa spienseratezza.
Oggi vi proproniamo due giochi  che hanno bisogno di tanti ingredienti: spirito di competizione, intuito, riflessi e velocità. Pronti?
Formate due squadre con lo stesso numero di giocatori e fateli allineare uno di fronte all’altro a una distanza di circa mezzo metro. Assegnate un nome ai due gruppi, tipo cani e gatti e dietro a loro (a circa 5 metri), tracciate una riga per terra che sarà il rifugio.

Mettetevi nel mezzo e fate delle affermazioni ad alta voce, in modo un po’ plateale. Se quello che avete detto è vero, i cani si lanciano all’inseguimento dei gatti che devono correre nel rifugio per non farsi prendere. Quando invece la frase è falsa, i gatti inseguono i cani. Per esempio: “I pulcini nascono dalle uova”, è vera, quindi i cani corrono. Ricordate di adattare il livello di difficoltà delle affermazioni all’età dei partecipanti. I ragazzini catturati vanno ad aggiungersi alla squadra rivale. Quando capita che i giocatori non capiscano bene se la frase è vera o falsa e si gettano nella mischia, voi rimanete neutrale fino al momento in cui torna la calma, poi spiegate. Alla fine, vince il gruppo che si è “ingrossato” di più e ha guadagnato il maggior numero di partecipanti.

E se non siete troppo stanchi, il nostro mago di delizie prima di preparare una nutriente merenda vuole proporvi un altro simpatico gioco “indovina l’animale e corri”.

Chiedete ai ragazzini di formare due gruppi.

A ogni squadra consegnate carta e penna e invitateli a scegliere un animale segreto e a inventare una decina di indovinelli-indizi. Spiegate che occorre iniziare con una traccia molto generica e, man mano, sempre più dettagliata. Se, per esempio, l’animale scelto è la civetta, il primo indovinello potrebbe essere una cosa tipo: “Sono piccola e volo”, e poi “Mi piace stare tra boschi e collina” fino a informazioni più precise come “Ho grandi occhi gialli e amo la notte”. Per il primo round, potete aiutare voi le squadre in modo che il meccanismo sia ben chiaro.
Una volta conclusa la preparazione dei “quiz”, i due gruppi devono mettersi in riga uno di fronte all’altro: in mezzo segnate una linea per terra con una corda, bastoncini o disegnatela con un gessetto. Dietro a ogni squadra, a una distanza di circa 4-5 metri (già, per questo gioco ci vuole spazio!), tracciate un’altra riga che delimita la loro “tana”.
A questo punto, a turno, un portavoce di ogni squadra (che può cambiare ogni volta) propone un indovinello. La squadra A dice il suo e la B tenta di capire di cosa si tratta in un tempo definito e cronometrato da voi (intorno a 1 minuto per consultarsi e rispondere). Si va avanti così fino a quando un gruppo dà la risposta giusta: quello il cui animale è stato indovinato deve correre verso la sua “tana”, mentre gli avversari cercheranno di prenderli. Per ogni ragazzino catturato, la squadra avversaria guadagna un punto.

Avete memorizzato tutti gli ingredienti? Ora dovete trovare uno spazio aperto per giocare con la vostra famiglia o i vostri amici e il divertimento è assicurato. Alla prossima!

Fonti:

www.nostrofiglio.it

www.italyfamilyhotels.it

Manuela Piccioni