Fare economia sembra sempre più complicato al giorno d’oggi: mettere da parte anche un solo euro al giorno, talvolta, diventa un’impresa titanica. Eppure è meno del costo di un caffè, eppure siamo abituati alle rinunce, eppure…eppure spesso non basta.

Uno dei regali più frequenti per i piccoli di qualche anno fa era proprio il salvadanaio, che non custodiva solo le monetine che riuscivamo a racimolare dalle tasche dei pantaloni di papà o dalle mance dei nonni, ma racchiudeva i nostri desideri, la pazienza, la dedizione e l’impegno per conquistare un sogno.

Non esisteva il “tutto e subito”! Eravamo la generazione delle lettere scritte a mano, delle cartoline, dei rotolini da sviluppare, del citofono e del telefono col filo, una generazione che sapeva “attendere”.

Forse la vera difficoltà nel fare economia oggi è proprio questa, l’aver perso la pazienza dell’attesa.

Però rompere il salvadanaio era proprio divertente, un rituale carico di fascino e magia!

Ma vi siete mai chiesti come mai molti salvadanai erano (e sono) a forma di maialino? Pare che tutto si spieghi con l’assonanza che c’è tra la parola pygg, argilla, creta e pig, maiale. I vasai infatti data la vicinanza dei due termini, iniziarono a produrre salvadanai di terracotta con la forma del simpatico animale rosa.

Ci sono anche altre ipotesi ovviamente: invece che in Inghilterra, la nascita del salvadanaio pare avere come patria la Cina o l’Indonesia, Paesi dove il maiale è simbolo di abbondanza e di fortuna…quale miglior contenitore per i nostri risparmi? D’altronde si sa, del “maiale non si butta via nulla”…più abbondanza di così!

E non si butta via nulla neanche per fare un salvadanaio 🙂

1) Bottiglia di plastica. Prendete una bottiglia di plastica “grande”, una di quelle con il fondo più ampio. Tagliate la parte centrale e fissate insieme le altre due con del nastro adesivo. Dipingete il tutto di rosa e realizzate zampe, orecchie e coda del maialino con del cartone. Eseguite un foro lungo la “schiena” dell’animale, incollate due occhi a vostro piacimento e il vostro salvadanaio è pronto all’uso. Ah, esiste anche la versione ancora più “green” con i tappi a decorazione!

2) Altri maialini. Barattoli, bottiglie di latta o porta salviette umide…tutto può diventare un pig!

3) Con lo yogurt. In rete abbiamo trovato questa idea divertente. Prendete due contenitori dello yogurt o di altri dessert da frigo. Dopo averli lavati, incollateli insieme in modo da formare una “capsula”. Su uno dei due vasetti realizzate quindi la fessura per i soldi. Potrete decorarlo a piacimento, inventando personaggi fantastici o ispirandovi ai vostri eroi preferiti. Potrete usare della pasta o altro materiale da riciclo. Guardate questo esempio!

Fonte: https://www.nonsprecare.it/salvadanaio-fai-da-te-bambini-riciclo-creativo

4) Portafoto. Prendete un portafoto con la cornice molto spessa. Togliete la tamponatura sul retro e realizzate col cartoncino una sagoma delle stesse dimensioni. Incollate una foto o un’immagine che più vi piace e incollate il tutto alla cornice. Col taglierino fate un foro sulla parte alta del rettangolo e tutto sarà pronto all’uso!

…e poi ci sono sempre gli evergreen: vasetti della marmellata, mattone e materasso! 😛

Eleonora Ciambellotti

Fonti: https://tempolibero.pourfemme.it/foto/salvadanaio-fai-da-te-tante-idee-creative_2695.html  https://www.nonsprecare.it/salvadanaio-fai-da-te-bambini-riciclo-creativo?refresh_cens  http://www.homemademamma.com/2014/11/04/il-salvadanaio-portafoto/  https://www.ilsole24ore.com/art/risparmio-italiani-tornano-formiche-e-cresce-ceto-medio-ACXWfBZ