Cari lettori, siamo ritornati in Europa, precisamente in Francia, dove riusciamo a percepire profumi e a scoprire abitudini a noi familiari. Pronti a immergervi nel favoloso mondo della “petit dèjeuner”?

 

La colazione francese si distingue per la sua semplicità e bontà. Mirko, un italiano che vive da qualche anno a Parigi, ci racconta che nel weekend è tradizione andare di mattina alla boulangerie sotto casa e acquistare croissants e pain au chocolat.

                                                                  Fonte: parisdoparisdont.com

I francesi non si fanno intimidire dal cattivo tempo, lo ritengono un “dolce” sacrificio  quando finalmente rientrano a casa e  si gustano  queste buonissime specialità!

Il Pain au chocolat unisce la morbidezza del pane alla golosità del cioccolato, in Italia è conosciuto col nome di saccottino; mentre i celebri croissants sono normalmente vuoti, da riempire a casa con marmellate, principalmente, oppure si possono gustare quelli deliziosi alla mandorla!

                               
   
                                                                                                                                 

Altro dolce, ottimo per la prima colazione nato nella Francia nord orientale e poi diffuso in tutta la nazione è la Madeleine o petit madeleine, soffici, simili al plum cake, ma leggermenti diversi nella consistenza e nel gusto.


 
                                                                                  

 

 

 

 

 

 

 

 E come dimenticare la baguette grigliata con burro salato fuso sopra! un tocco in più nella colazione francese, come ci suggerisce Beatrice, una cuoca italiana che abita in una località della Francia centrale, La Chapelle-Mont-Martin.

Ed è proprio Beatrice che ci propone la nuova “ricetta dell’altro mondo”: “Croissants au beurre”; Pronti a prendere appunti?

Ingredienti (per 20 persone)

•    400 gr farina
•    250 gr burro
•    40 gr zucchero
•    100 ml latte
•    1 uovo sbattuto
•    1 pizzico sale
•    18 gr lievito dissoluto in acqua tiepida
•    1 uovo sbattuto con un po” di latte e zucchero per dorare

Procedimento

Impastare il tutto eccetto il burro, dopo che avrete ottenuto una bella palla di pasta, lasciare riposare 20 minuti a temperatura ambiente, poi 1 h in frigo.
Con l”aiuto del mattarello, battere il burro per ottenere un rettangolo, poi stendere a stella la pasta, mettere il rettangolo di burro al centro, ricoprire e procedere come per la pasta sfoglia. Chiudere con la pasta e stendere in altezza dopodiché piegarlo in tre e girarlo di un quarto come se fosse un libro. Ogni 2 giri, venti minuti di riposo in frigo.
Quando siete arrivati al sesto giro, stendere a rettangolo, dividere in due parti e tagliare in piccoli triangoli di 13 cm di base. Per formare i croissant bisogna rullare i triangoli dalla base verso la punta. E’ necessario farli riposare in forno a 35 gradi per 1 h e mezza, poi  toglierli ed impostare il forno a 210 e intanto che scalda li doriamo…e poi  un quarto d”ora in forno!!! C’est magnifique!

I francesi preferiscono mangiare queste prelibatezze tutti a tavola, soprattutto nel fine settimana, con un caffè o un buon succo d’arancia.

 

Se il fascino francese colpisce anche il palato, la colazione Pattìni colpisce grandi e bambini. Questa settimana  vi proponiamo una serie di prodotti, tocca a voi creare i giusti abbinamenti e comporre la vostra colazione ideale!

collage per la colazione

 

Volete inviarci la vostra “ricetta dell’altro mondo”? Scriveteci a dolciaria.pattini@gmail.com.

Manuela Piccioni e Eleonora Ciambellotti