La scorsa settimana vi abbiamo parlato di amori a distanza, di terre nuove e di sentimenti che viaggiano per i Due Mondi. Oggi invece abbiamo deciso di parlarvi dell’amore più classico, quello fiabesco per eccellenza. Quello un po’ magico, che ognuno, da piccolo, ha almeno una volta sognato per il proprio futuro. La protagonista di oggi è infatti Cenerentola, principessa tra le più amate dalle bambine (e, secondo noi, anche dalle mamme) e simbolo quanto mai azzeccato della storia d’amore a lieto fine. Cosa sapete voi della storia di Cenerentola? A parte le zucche, la magia che scompare a mezzanotte, le scarpette di cristallo e le due sorellastre dietro a questa storia c’è molto altro.
Pronti a scoprire qualche curiosità che forse vi è sfuggita?

La prima è che questa fiaba ha origini molto antiche: si pensa che provenga addirittura dalla lontana Cina o dall’esotico Egitto. In quest’ultimo caso non sarà di certo contenta Cleopatra, che pensava di essere l’unica principessa degna di nome all’ombra delle Piramidi!

La seconda è esistono molte versioni della storia, alcune estremamente diverse da quella che abitualmente conosciamo. In quella dei fratelli Grimm ad esempio le due sorellastre finiscono per divenire cieche, punite per le loro malefatte, la scarpetta di Cenerentola è dorata e il principe cerca di trattenere la protagonista spargendo le scale di pece. Tutta un’altra storia insomma! 
Le altre versioni le lasciamo trovare a voi…ci riuscirete? 🙂

La terza ed ultima curiosità che vi proponiamo riguarda invece proprio il nostro Matrimonio di oggi. Lo sposo della bella Cenerentola è infatti uno dei pochi principi a non avere un nome nella versione celebre della Disney. Viene invece semplicemente chiamato “il principe”, sorte che condivide solo con un altro “sposo” famoso, di cui forse vi parleremo nel prossimo matrimonio. 🙂

 

Dopo aver stimolato la vostra mente con queste notizie, è arrivata l’ora di stimolare il corpo con le nostre merendine preferite! Per celebrare questo matrimonio abbiamo per voi scelto un abbinamento classico proprio come la fiaba: Plum Cake Pattìni Classico allo Yogurt e Cappuccino caldo La semplicità al potere!

E quale migliori momenti potevamo suggerirvi se non uno spuntino di mezzanotte (lasciate perdere la solita spaghettata e buttatevi sul dolce, non ve ne pentirete!) o un bel film in famiglia, magari con i propri figli? L’unica cosa a cui dovete fare attenzione è a non lasciare la vostra carrozza fuori troppo a lungo: non vorremmo che vi ritrovaste senza null’altro che una zucca. 🙂

Andreas Marcopoli