Avete mai pensato di poter “bere” la vostra canzone preferita?
Da oggi è possibile, ma dovete vivere in Giappone.

Una compagnia proveniente dal Sole Levante, chiamata Squeeze Music, ha infatti creato una macchina computerizzata in grado di produrre cocktail e succhi di frutta specifici a partire da una canzone scelta.


In che modo? Semplice: dopo aver scelto la canzone dal software si deve inserire un bicchiere sotto alla macchina e aspettare.
La macchina comincerà ad analizzare le note e le tonalità della canzone , convertendole in un umore prestabilito. Al momento ci sono cinque umori differenti che la macchina trascrive a seconda delle note e del ritmo che si presentano all’interno della canzone: felicità, tristezza, romanticismo, entusiasmo ed emotività.


A seconda dell’umore tracciato dalla macchina, verrà inserito nel bicchiere un succo con un particolare sapore: se la parte della canzone rispecchia la felicità il sapore sarà dolce, se invece le note rivelano tristezza il succo avrà un sapore amaro.
Romanticismo, entusiasmo ed emotività sono invece collegate rispettivamente a succhi dal sapore astringente, acido e pungente.


Una volta terminata la canzone il consumatore può bere il cocktail che è venuto fuori dall’unione dei differenti tipi di succhi mescolati.
Akinori Goto, che fa parte del team che ha ideato il progetto, ha affermato che Squeeze Music potrebbe essere utilizzato nei festival musicali, per servire cocktail specifici ai clienti appassionati dell’uno o dell’altro artista.

E voi, avete una canzone preferita che vorreste fosse trasformata in un cocktail?

Andreas Marcopoli