Fortunatamente negli ultimi anni abbiamo assistito ad una progressiva attenzione da parte di tutti per le tematiche “ambientali”. Non solo per il grande impegno di Greta Thunberg, ma per una consapevolezza più matura dei danni che stiamo concorrendo a creare e per un desiderio concreto di prendersi cura del nostro Pianeta.

In diversi ambiti della nostra quotidianità sono avvenuti dei cambiamenti: dall’uso del car e bike sharing alle stoviglie di mater-Bi, dal risparmio idrico all’interno delle mura di casa all’acquisto di thermos per le bevande per ridurre il consumo delle bottigliette di plastica.

E a proposito di thermos, avete mai provato a costruirne uno? Ad essere precisi dovremmo parlare di Vaso di Dewar, dal nome dell’inventore che lo mise a punto nel 1892. Thermos, invece, è il nome della ditta tedesca che nel 1904 produsse questo oggetto per uso commerciale, ma ormai è la denominazione che tutti utilizziamo.

Realizzarne uno, è molto semplice. Esistono diverse modalità, ma l’indicazione è sempre la stessa: isolare al meglio il contenitore!

1) Bottiglia di vetro. Prendete un barattolo o una bottiglia di vetro che abbia però il tappo richiudibile. Ritagliate due fogli di carta stagnola della giusta dimensione per rivestire il contenitore e altrettanti pezzi di stoffa. Iniziate con il primo foglio di alluminio e “attaccatelo” intorno alla bottiglia. Poi con della colla a caldo fissate anche il pezzo di stoffa. Eseguite questa operazione ancora una volta e il vostro thermos sarà ultimato.

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=hAiHwSPvvYU

2) Due bottiglie. Recuperate due bottiglie di diverse dimensioni, quella più grande necessariamente di plastica, l’altra anche di vetro purché col tappo richiudibile. Rivestite con dell’alluminio la bottiglia più piccola, facendo almeno tre giri. Successivamente tagliate in due la bottiglia grande di plastica, inserite al suo interno l’altra e richiudete il tutto utilizzando del nastro adesivo. Infine prendete una bomboletta di poliuretano espanso e da un piccolo foro eseguito alla base, riempite l’intercapedine tra le due bottiglie. Il thermos è pronto!

Fonte:https://stuckvideoitalia.altervista.org/thermos-come-costruirne-uno-usando-2-bottiglie-di-plastica/

3) Modalità semplice. Una bottiglia, dello scottex, alcuni fogli di alluminio e del nastro isolante, questo l’occorrente. Per prima cosa passate per almeno tre volte lo scottex intorno alla bottiglia, senza separare i fogli. Se volete un maggior isolamento, passate anche su questo strato il nastro isolante. Poi fate altrettanti giri intorno alla bottiglia con l’alluminio. Alla fine rivestite l’intera bottiglia col nastro isolante togliendo prima il materiale in eccesso. Finita!

Fonte: https://www.wikihow.it/Costruire-un-Thermos

Se utilizzate due bottiglie, potete riempire il vuoto che c’è tra esse con l’ovatta, i granuli che riempiono le poltrone a sacco, i pezzetti di polistirolo da imballo o la lana sintetica per l’isolamento edile.

Con le vostre creazioni avrete bibite sempre alla temperatura che preferite e l’ambiente vi ringrazierà 🙂

Eleonora Ciambellotti